La mela

Post-14
 
La mela è conosciuta come il “frutto del peccato” per la storia di Adamo ed Eva. Tuttavia, questa delizia naturale contiene migliaia di proprietà utili per la nostra salute. Volete sapere quali sono i benefici di mangiare una mela ogni giorno? 

  • Idrata il nostro corpo grazie all’alto contenuto di acqua (circa l’80% della sua composizione);
  • È un alimento diuretico, riduce l’accumulo di liquidi e abbassa la pressione arteriosa, grazie al contenuto di potassio;
  • Tra le sue vitamine, troviamo quelle del gruppo E eccellenti antiossidanti;
  • Contiene fibre solubili e insolubili, può essere usata contro la stitichezza e contro la diarrea.
  • La buccia della mela è ricca di pectina, inoltre questa fibra protegge la mucosa intestinale.

 
Ci sono diversi motivi per cui la mela viene considerata il frutto della salute, anche in ambito sportivo: contiene infatti acido ursolico, già utilizzato nella tradizione popolare contro il diabete. Una buona alimentazione rappresenta la base di un corretto stile di vita e consente al nostro organismo di funzionare al meglio.
 
Un’alimentazione corretta ed equilibrata rappresenta il sistema più adatto per soddisfare i particolari bisogni energetici e nutrizionali degli sportivi, sia amatoriali che professionisti. Una corretta alimentazione trova la sua espressione in una adeguata e svariata combinazione degli alimenti, volta a soddisfare in modo equilibrato il fabbisogno di energia (calorie), di nutrienti (proteine, carboidrati, grassi, vitamine, minerali).

Dieta Detox

Post-13
 
Per dieta disintossicante o dieta detox si intende un vero e proprio regime alimentare finalizzato alla depurazione dell’organismo dalle tossine esogene, accumulate a causa dello stile di vita contemporaneo perché veicolate ad esempio dal cibo spazzatura o da un regime alimentare inadeguato.
 
La dieta disintossicante o dieta detox si propone quindi di migliorare lo stato di salute generale. Inoltre, pur non essendo direttamente finalizzata al dimagrimento, in virtù della ridottissima
quantità di energia introdotta con gli alimenti, non è raro che seguendola si manifesti una riduzione del peso corporeo.

Pulizia dei denti

Post-12
 
La pulizia dei denti è un processo cui ciascuno di noi dovrebbe sottoporsi con costanza almeno due volte l’anno. Una corretta igiene della bocca è il primo e più fondamentale passo per mantenere quest’ultima in salute ed evitare l’insorgenza di patologie anche gravissime come la parodontite.
Il trattamento viene effettuato con l’utilizzo di appositi strumenti sonici e ultrasonici che hanno la capacità di frammentare e distruggere il tartaro accumulatosi sulla superficie dei denti.Riescono inoltre ad eliminare placca e tartaro.
 
Effettuare una pulizia dentale da un dentista può portare molti vantaggi perché oltre ad assicurare una rimozione completa delle sostanze presenti nel cavo orale, rende i denti sani e riduce il rischio di malattie gengivali o carie nel lungo termine.
 
Ecco alcuni motivi per richiedere al proprio medico questo trattamento:
1. Pulizia completa da tartaro, placca e batteri nelle fessure più difficili da raggiungere;
2. Favorisce lo sbiancamento dei denti;
3. Evita la formazione di infiammazioni gengivali;
4. Rafforza l’apparato masticatorio;
5. Previene la formazione di tartaro e placca;
6. Rimedio molto efficace contro l’alitosi.

Smagliature

Post-11
 
Le smagliature, assieme alla cellulite, sono tra le imperfezioni più democratiche che possano esserci, poiché non fanno distinzione di taglia, etnia o età. Ma cosa sono veramente le smagliature? Sono un fenomeno caratterizzato dallo stiramento e dalla rottura delle fibre di collagene ed elastina che mantengono l’elasticità della pelle. In gergo medico le smagliature si chiamano “strie atrofiche” e sono un problema migliorabile soprattutto se curato nella fase iniziale, ovvero quando le smagliature si presentano di colore rosso. Tra le zone su cui più spesso compaiono le smagliature ci sono le cosce, la pancia, il seno, i fianchi e la parte interna delle braccia, le zone più delicate e più predisposte ai cambiamenti di volume e tonicità.
 
La prima regola di prevenzione è evitare gli sbalzi di peso repentini. Ogni brusco dimagrimento o aumento di peso potrebbe provocare l’effetto fisarmonica, con gli spiacevoli effetti descritti, per il fisico e per la pelle.
Parola d’ordine idratazione, indispensabile per la salute del corpo: l’elasticità della pelle va nutrita, da dentro, bevendo almeno un litro e mezzo di acqua ogni giorno, e da fuori, applicando regolarmente un generoso strato di crema idratante ed emolliente.
 
Infine, In aggiunta a tutte queste cause, il fattore età diventa determinante: con il passare degli anni la pelle perde la sua naturale elasticità e tende a generare smagliature.

Criosauna: terapia da brividi

Post 10
 
Cura con il freddo” è la terminologia esatta della parola crioterapia che proviene dal greco. Nonostante le sue antichissime origini, la crioterapia è la nuova tecnica che aiuta il corpo a rigenerarsi dal punto di vista cellulare, grazie alla presenza del freddo estremo, e viene utilizzato come trattamento sial dal punto di vista estetico che medico.
 
Questo speciale trattamento utilizza un macchinario rivoluzionario, la criosauna, che consiste in una specie di vasca verticale in cui viene vaporizzato azoto liquido fino a raggiungere una temperatura sui -120° e -160°, creando così un ambiente secco e asciutto. Date le bassissime temperature a cui il corpo viene esposto, il trattamento ha durata circa 3 minuti.
 
Quali sono i benefici? L’esposizione del corpo permette complessivamente un rafforzamento dell’organismo.
 
I principali vantaggi conseguiti dal trattamento sono:
1. perfezionamento dell’aspetto della pelle;
2. ottimizzazione della qualità del sonno;
3. riduce il senso di stanchezza;
4. accelera il metabolismo;
5. riduce i dolori mestruali;
6. favorisce lo smaltimento di tossine;
7. diminuisce l’inestetismo della cellulite;
8. scioglie gli accumuli adiposi;
9. genera un’importante azione anti-age.

Un tatuaggio non è per sempre

Post 9
 
La rimozione dei tatuaggi oggi è sempre più diffusa e si ritiene che circa 1/3 delle persone tatuate decida di rimuoverlo parzialmente o totalmente. Già dagli anni ’70 si sono sviluppate tecniche per rimuovere i tatuaggi, originariamente attraverso metodi dermoabrasivi, successivamente tramite laser non innovativi che emettevano una radiazione continua, ma in ambedue i casi rimanevano cicatrici più o meno evidenti.
 
Al giorno d’oggi, grazie alle nuove tecnologie è stato possibile realizzare dei sistemi per eliminare i tatuaggi in modo efficace e non invasivo. Tutto questo può essere effettuato con l’aiuto di un’importante innovazione: il Laser Q-Switched, che emettendo impulsi di elevata energia, è stato riconosciuto come il miglior laser e rappresenta la soluzione più idonea per la rimozione dei tatuaggi mono e multicolore soprattutto di tipo professionale.
 
Come funziona questa nuova tecnica? Il Q-switching è una tecnica per ottenere impulsi laser ultracorti che utilizzano impulsi ultraveloci; il suo grande vantaggio è quello di agire in modo selettivo sui diversi pigmenti, sfruttando le diverse lunghezze d’onda di assorbimento in modo rapido e preciso, in modo tale da agire sul tatuaggio senza lasciare cicatrici e senza creare danni al tessuto della zona circostante. L’eliminazione del pigmento non è direttamente visibile: il trattamento porta infatti ad un graduale schiarimento del tatuaggio. Il numero di sedute può variare in funzione dei diversi parametri che caratterizzano il tatuaggio (dimensioni, numero di colori, ecc.) È tuttavia fondamentale non esporre la zona trattata ai raggi solari diretti, o comunque è preferibile utilizzare creme solari ad alta protezione.

Le 15 regole di una dieta sana e bilanciata

Post 8
 
Per vivere bene, stare in forma ed in salute non occorre fare grandi sacrifici, grandi rinunce o nutrirsi solo di insalatine, si può mangiare tutto basta solo fare attenzione a non esagerare. Oggi vediamo le 15 regole di una dieta sana e bilanciata con consigli e trucchi che arrivano direttamente dall’Andid (Associazione nazionale dietisti):
 
1) Non saltare i pasti, soprattutto la colazione che è il momento più importante della giornata.
2) Non eliminare i carboidrati dalla propria alimentazione, ogni pasto deve avere una parte in carboidrati.
3) In ogni pasto principale devono esserci le verdure, cotte o crude vanno bene lo stesso.
4) Fate lo spuntino a metà mattina e la merenda il pomeriggio e preferite una porzione di frutta da circa 200 grammi.
5) I formaggi sono molto grassi (anche se non sembra) quindi mangiateli non più di 2 – 3 volte a settimana, se riuscite, una, sarebbe ancora meglio.
6) Il pesce è un alimento importantissimo, consumatelo almeno 2 volte a settimana.
7) Durante la settimana inserite nella dieta i legumi, le uova e il tonno, un’alimentazione varia aiuta a stare in forma e soprattutto in salute.
8) Condite la pasta in modo semplice preferendo le verdure, ad esempio pomodoro, zucchine, lattuga, carote ecc
9) I sughi calorici, come pancetta e ragu, si possono mangiare ma solo una volta a settimana abbinateli ad un contorno di verdure e non a un secondo.
10) Evitare le sovrapposizioni di alimenti, ad esempio carne + formaggio (sono due secondi), pane + pasta (sono due carboidrati e quindi due primi), patate + pane (sono due primi)
11) Cucinate i cibi in modo semplice ad esempio bolliti, al vapore, in umido, alla griglia, brasati;
12) Limitate la quantità di olio e preferite i soffritti con acqua o brodo vegetale, vino, salsa di pomodoro ed erbe aromatiche;
13) Usate solo l’olio extravergine d’oliva e al massimo 5 cucchiaini, cercate di usarlo crudo.
14) I dolci si possono mangiare ma cercate di non esagerare!
15) Dovete bere almeno 1,5 – 2 litri di acqua al giorno ed evitare il più possibile bevande gasate, zuccherate, alcolici ecc

Trapianto capelli – Metodo FUE

Post 7
 
Il trapianto follicolare monobulbare FUE (Follicular Unit Extraction ovvero Estrazione di Unità Follicolari) è la tecnica più accreditata tra i nuovi metodi di trapianto di capelli. Il trapianto Fue viene eseguito estraendo unità follicolari, cioè un bulbo pilifero alla volta, dal cuoio capelluto della nuca mediante un punch, cioè un microbisturi circolare di 0,9 a 1,2 mm di diametro. Si prelevano le unità follicolari dalla nuca perché questa zona presenta capelli geneticamente più robusti e con un’alta densità. La tecnica è atraumatica e l’estrazione avviene in un solo movimento. Le unità follicolari vengono immediatamente trapiantate nella zona ricevente con speciali strumenti di impianto (microtransplanter) lasciando delle cicatrici molto più piccole rispetto al trapianto Fuss. Con la tecnica Fue non vengono utilizzate procedure come ‘strip extraction‘ o ‘hair plugs‘, non vengono cioè effettuati tagli o rimozioni e non vengono impiantati hair plugs che creano un effetto innaturale.