Il metabolismo

Post-26
 
Spesso le persone quando ingrassano velocemente o quando sono in sovrappeso tendono a giustificarsi con la scusa di avere un metabolismo lento. In realtà, a parte alcune patologie come l’ipotiroidismo, non ci sono fattori che rallentano il metabolismo.

Molti pensano che una dieta ipocalorica sia l’ideale per perdere peso, ma quello che non tutti sanno è che in realtà queste diete all’inizio fanno perdere velocemente peso, ma accelerano anche il recupero dei chili persi una volta che si smette di seguire il proprio regime alimentare. Inoltre una dieta ipocalorica non consuma solo grasso, ma anche muscolo!

Quando si parla di alimentazione e diete si parla sempre anche di metabolismo perché esso determina la possibilità di dimagrire. Ma cos’è il metabolismo?

Il metabolismo è l’insieme delle trasformazioni chimiche ed energetiche che si verificano nelle cellule di un organismo vivente e ne garantiscono la conservazione, l’accrescimento, il movimento e il rinnovamento. Il metabolismo basale invece è la somma dell’energia utilizzata per i processi fisiologici vitali dell’organismo. Questo consumo energetico è attribuito soprattutto all’attività della massa magra (muscoli ed organi interni) e per questo si dovrebbe incrementare la massa magra attraverso una buona attività sportiva associata ad una corretta alimentazione.

Per avere informazioni più dettagliate su come dimagrire aumentando la massa magra a discapito di quella grassa, contattaci e prenota un appuntamento.

Puoi approfittare delle nostre incredibili offerte in esclusiva su Spiiky!

I raggi ultravioletti

Post-25
 
I raggi ultravioletti (o UV) sono la percentuale più piccola dell’energia in arrivo dal Sole, ma allo stesso tempo è anche la parte più dannosa per gli esseri viventi.

I raggi UV sono suddivisi in: UVA, UVB e UVC. Quest’ultimi sono poco considerati e conosciuti in quanto vengono totalmente assorbiti dall’atmosfera tramite l’ozono e l’ossigeno e quindi non raggiungono la terra. Gli altri due tipi, invece, riescono a penetrare l’atmosfera, in percentuali diverse e con effetti sugli esseri umani diversi.

I raggi UVB sono i più dannosi perché arrivano più in profondità, causando danni come eritemi, scottature e tumori della pelle.Allo stesso tempo, però, costituiscono solo il 5% della radiazione ultravioletta in arrivo sulla terra.

I raggi UVA rappresentano il 95% dei raggi che colpiscono la pelle e che riescono ad attraversare nuvole, vetro ed ombrelloni. Arrivano meno in profondità, ma sono la causa dell’invecchiamento prematuro della pelle, di macchie solari e di secchezza. Sono anche responsabili di forme cancerogene come il melanoma.

È bene sapere che i raggi ultravioletti arrivano con una maggiore intensità nelle ore centrali del giorno, in estate, all’aumentare della latitudine e altitudine e in presenza di superfici riflettenti (come neve, acqua e sabbia). Inoltre, i raggi UV arrivano alla pelle anche con un cielo velato o molto coperto.

Soprattutto d’estate è fondamentale proteggere la pelle con occhiali da sole, cappelli e con il giusto abbigliamento e applicare una crema solare con protezione minima 15 per gli adulti e 30 per i bambini. Inoltre è consigliato non esporsi nelle ore più calde della giornata, ovvero tra le 11 e le 15, non utilizzare cosmetici e fare attenzione agli effetti del sole combinati ad alcuni farmaci.

Per qualsiasi informazione sul metodo migliore per proteggere la tua pelle e su come prevenire i danni gravi causati da queste radiazioni, non esitare a contattarci.

Visita il sito di Spiiky per usufruire di incredibili sconti sui nostri servizi e trattamenti!