Le 15 regole di una dieta sana e bilanciata

Post 8
 
Per vivere bene, stare in forma ed in salute non occorre fare grandi sacrifici, grandi rinunce o nutrirsi solo di insalatine, si può mangiare tutto basta solo fare attenzione a non esagerare. Oggi vediamo le 15 regole di una dieta sana e bilanciata con consigli e trucchi che arrivano direttamente dall’Andid (Associazione nazionale dietisti):
 
1) Non saltare i pasti, soprattutto la colazione che è il momento più importante della giornata.
2) Non eliminare i carboidrati dalla propria alimentazione, ogni pasto deve avere una parte in carboidrati.
3) In ogni pasto principale devono esserci le verdure, cotte o crude vanno bene lo stesso.
4) Fate lo spuntino a metà mattina e la merenda il pomeriggio e preferite una porzione di frutta da circa 200 grammi.
5) I formaggi sono molto grassi (anche se non sembra) quindi mangiateli non più di 2 – 3 volte a settimana, se riuscite, una, sarebbe ancora meglio.
6) Il pesce è un alimento importantissimo, consumatelo almeno 2 volte a settimana.
7) Durante la settimana inserite nella dieta i legumi, le uova e il tonno, un’alimentazione varia aiuta a stare in forma e soprattutto in salute.
8) Condite la pasta in modo semplice preferendo le verdure, ad esempio pomodoro, zucchine, lattuga, carote ecc
9) I sughi calorici, come pancetta e ragu, si possono mangiare ma solo una volta a settimana abbinateli ad un contorno di verdure e non a un secondo.
10) Evitare le sovrapposizioni di alimenti, ad esempio carne + formaggio (sono due secondi), pane + pasta (sono due carboidrati e quindi due primi), patate + pane (sono due primi)
11) Cucinate i cibi in modo semplice ad esempio bolliti, al vapore, in umido, alla griglia, brasati;
12) Limitate la quantità di olio e preferite i soffritti con acqua o brodo vegetale, vino, salsa di pomodoro ed erbe aromatiche;
13) Usate solo l’olio extravergine d’oliva e al massimo 5 cucchiaini, cercate di usarlo crudo.
14) I dolci si possono mangiare ma cercate di non esagerare!
15) Dovete bere almeno 1,5 – 2 litri di acqua al giorno ed evitare il più possibile bevande gasate, zuccherate, alcolici ecc

Trapianto capelli – Metodo FUE

Post 7
 
Il trapianto follicolare monobulbare FUE (Follicular Unit Extraction ovvero Estrazione di Unità Follicolari) è la tecnica più accreditata tra i nuovi metodi di trapianto di capelli. Il trapianto Fue viene eseguito estraendo unità follicolari, cioè un bulbo pilifero alla volta, dal cuoio capelluto della nuca mediante un punch, cioè un microbisturi circolare di 0,9 a 1,2 mm di diametro. Si prelevano le unità follicolari dalla nuca perché questa zona presenta capelli geneticamente più robusti e con un’alta densità. La tecnica è atraumatica e l’estrazione avviene in un solo movimento. Le unità follicolari vengono immediatamente trapiantate nella zona ricevente con speciali strumenti di impianto (microtransplanter) lasciando delle cicatrici molto più piccole rispetto al trapianto Fuss. Con la tecnica Fue non vengono utilizzate procedure come ‘strip extraction‘ o ‘hair plugs‘, non vengono cioè effettuati tagli o rimozioni e non vengono impiantati hair plugs che creano un effetto innaturale.